Silagra

silagraGli uomini chi soffrono della disfunzione erettile possono ora acquistare Silagra online.

Silagra è una forma di citrato di Sildenafil prodotte da Cipla, offre un’opzione conveniente contro la disfunzione erettile. Prezzo: 1.25 EUR per pillola.

Prima di prendere Silagra, consultate il medico di fiducia. Discutete i problemi medici come le allergie, ictus e malattie del cuore, degli occhi, del fegato e dei reni.

Silagra deve essere assunto per via orale con acqua. Il dosaggio raccomandato è un’ora prima dell’attività sessuale. In caso di overdose contattate un un medico più presto possibile.

Silagra può interagire con altri prodotti di sildenafil e nitrati. Interagiscono con Silagra eritromicina, rifampicina, cimetidina e farmaci utilizzati nel trattamento dell’infezione da HIV, AIDS, infezioni fungine e la pressione alta.

Altri interazioni possibili includono i medicinali a prescrizione e senza prescrizione, erbe, integratori alimentari, sigarette, alcol, e droghe illegali. Il medico deve essere a conoscenza di qualsiasi sostanza chimica potenzialmente presente nel vostro organismo.

Con Silagra può apparire una varietà di effetti collaterali. I sintomi da guardare: le alterazioni della vista, nausea e vertigini. Se il paziente manifesta una erezione dolorosa o ha un’erezione più di 4 ore, consultate un medico. Se il paziente manifesta i dolori al petto o al braccio durante l’attività sessuale, consultate un medico più presto possibile.

L’assistenza medica è necessaria in caso di crisi epilettiche, di erezione dolorosa o prolungata, aritmia, tachicardia, dolore toracico, problemi con la vista o l’udito, reazioni allergiche e problemi di respirazione. Gli effetti collaterali che in genere non richiedono l’attenzione medica comprendono: disturbi digestivi, diarrea, vampate di calore, seni, e mal di testa.

Ricordate che Silagra non è da condividere.

Conservare Silagra a temperatura ambiente e tenere lontano dai bambini. La medicina deve essere eliminata alla scadenza.

Laureato in discipline mediche presso l’Università di Bologna. Attualmente scrivo articoli per Uomosalute.org.