RV Postcarico Strategia Prima di LVAD Può Ritorcersi contro

Routine di uso off-label della fosfodiesterasi-5 (PDE5) non può essere una buona idea per quelli in fase di dispositivo di assistenza ventricolare sinistra (LVAD) l’impianto, secondo i dati del registro di sistema.

le Persone che assumono inibitori della PDE5 prima dell’intervento per ridurre del ventricolo destro (RV) il postcarico finito più probabile che si verifichino gravi precoce di insufficienza cardiaca destra — morte per insufficienza cardiaca destra o bisogno di RV assist dispositivo di assistenza entro 30 giorni o l’uso di farmaci inotropi oltre 14 giorni, a un tasso di 28,9% contro il 23,7% tra i non-utenti (O 1.31, IC 95% 1,09-1.57).

la differenza è stata guidata da una prolungata supporto inotropico con inibitori della PDE5 (24.0% contro il 19,9%), Michael Kiernan, MD, MS, del Tufts Medical Center di Boston e colleghi ha trovato dall’analisi dei multicentrico INTERMACS del registro di sistema, come riportato nel giugno del 2019 problema di Circolazione: Insufficienza Cardiaca.

“Siamo stati in grado di identificare un segnale di beneficio in più sottogruppi di pazienti definiti da parametri associati con malattia vascolare polmonare di destra o di disfunzione del cuore,” hanno detto.

Lo studio ha premuto implicazioni: linee guida e modelli di pratica potrebbe essere cambiato, dato che una terapia per l’ipertensione arteriosa polmonare può aumentare il rischio di danni ai pazienti con LVADs o di sinistra, la malattia di cuore, ha commentato Brian Houston, MD, della Medical University of South Carolina a Charleston, in un editoriale di accompagnamento.

PDE5 inibitori, incluso il sildenafil (Revatio) e tadalafil (Adcirca) sono approvati per il trattamento di ipertensione polmonare, così come per la disfunzione erettile sotto altri nomi di marca.

“Uno studio prospettico è necessaria per determinare se c’è un ruolo per preoperatoria PDE5i terapia per attenuare i primi RHF tra i pazienti sottoposti a impianto di LVAD,” Kiernan del gruppo indicato.

la Loro retrospettiva studio ha incluso più di 11.500 adulti che hanno ricevuto un flusso continuo LVAD dopo il 2012, con esclusione di quelli che hanno ricevuto durevole RV dispositivi di assistenza durante l’indice procedura. Di questi, il 10% aveva ricevuto preoperatoria inibitore della PDE5 terapia.

“Mentre il INTERMACS del registro di sistema non documento l’indicazione specifica per preoperatoria PDE5i terapia, la maggiore arteria polmonare pressioni e PVR [la resistenza vascolare polmonare] osservato tra i pazienti trattati con PDE5i suggeriscono che questi farmaci sono prescritti per ridurre RV postcarico prima di LVAD impianto”, secondo Kiernan del gruppo.

Si sono esibiti propensione matching su coorti di chi ha e non ha ricevuto questi farmaci.

oltre ad avere più diritto di insufficienza cardiaca, l’inibitore della PDE5 anche per il gruppo di esperti più importanti sanguinamento entro 1 mese di LVAD chirurgia (il 24,5% contro il 17,9%, HR 1.20, 95% CI 1.06-1.36), in gran parte entro i primi 7 giorni.

“Questi risultati sollevano preoccupazioni circa l’uso di PDE5i in LVAD destinatari, in particolare nell’immediato periodo perioperatorio quando c’è un alto rischio di complicanze emorragiche e dove le trasfusioni di sangue potrebbe esacerbare RV disfunzione via del volume di carico”, secondo i ricercatori.

Mentre gli altri rischi persistenti tra i vari sottogruppi stratificati per marcatori di malattia vascolare polmonare e disfunzione RV, a 6 minuti a piedi distanze e la qualità della vita dei punteggi a 3 e 6 mesi sono stati simili tra i gruppi. Non c’era alcun eccesso di mortalità con PDE5i utilizzare.

“Molti studi precedenti hanno trovato un’associazione tra gravi primi RHF [insufficienza cardiaca destra] e di mortalità, e quindi la sua assenza qui è evidente e ci porta alla domanda esattamente quello specifico risultato stiamo catturando”, ha commentato Brian Houston, MD, della Medical University of South Carolina a Charleston, in un editoriale di accompagnamento.

La ricerca di un più alto rischio di sanguinamento post-operatorio precoce in inibitore della PDE5 gruppo suggerisce associazione di PDE5i utilizzare con un post-operatorio evento che necessiti di un prolungato inotropa in uso, ma non rappresenta causale di emodinamica insufficienza del cuore destro, Houston ha detto.

“Tuttavia, dobbiamo notare che la propensione sistema di punteggio non ha fatto conto per importante emorragia fattori di rischio, come il conteggio delle piastrine e rapporto normalizzato internazionale. È possibile che il noto rischio di sanguinamento è stata di per sé confuso da inspiegato bias di selezione,” ha aggiunto.