Pazienti PAH’ Scarsa Adesione Alle PDE-5i Collegati Per gli Effetti Negativi

gli effetti collaterali sono associati con scarsa aderenza agli inibitori della fosfodiesterasi-5 (inibitori PDE-5I) come trattamento per i pazienti con ipertensione arteriosa polmonare (PAH) trattati attraverso un sistema integrato di modello di cura presso un’istituzione accademica. Ricovero eventi, out-of-pocket costi e la frequenza di dosaggio non ha giocato un ruolo, uno studio mostra.

Led da ricercatori dell’università del Tennessee la Vanderbilt University Medical Center, studio, “gli Alti Tassi di Aderenza del Farmaco in Pazienti con Ipertensione Arteriosa Polmonare: Un sistema Integrato di Specialità Farmacia Approccio” è stato pubblicato sulla rivista PLOS ONE.

PAH è una rara malattia progressiva caratterizzata da alta pressione sanguigna (ipertensione) nelle arterie dei polmoni. Si manifesta nella mancanza di respiro (dispnea), specialmente durante l’esercizio fisico, affaticamento, dolore al torace, e svenimento.

Fosfodiesterasi-5 (inibitori PDE-5I), come Revatio (sildenafil) e Adcirca (tadalafil), hanno dimostrato benefici per i pazienti IPA, tra cui alleviato i sintomi e migliorare la qualità della vita. Ancora, alcuni studi hanno trovato che meno della metà dei pazienti è stato prescritto un PDE-5I stati aderenti dopo sei mesi.

i Ricercatori l’obiettivo di indagare le cause per questo, nel contesto di un sistema integrato di pratica della farmacia modello di attuazione team interdisciplinare cure. In questo modello, i farmacisti sono incorporati nella clinica per assistere con l’assicurazione di approvazione, il paziente di consulenza, di gestione e di effetti negativi, con l’obiettivo di migliorare i risultati dei pazienti.

Lo studio ha arruolato 131 pazienti (70% femmine, età media 55 anni) che sono stati seguiti per oltre due anni. Più della metà (62%) sono non-fumatori e il 71% aveva finanziato dal governo di assicurazione. Di tutti i partecipanti, l ‘ 89% ha avuto un lieve a moderata compromissione funzionale, essendo classificati come classe funzionale II o III. Questa classificazione comprende quattro classi e viene utilizzato per valutare come pazienti critici sono (classe I: almeno malati; classe IV: la maggior parte dei malati).

sessantasei per cento dei pazienti sono stati trattati con Adcirca e il 33% con Revatio.

Una recensione di pazienti’ clinica e farmacia crediti hanno mostrato che il modello integrato è stato associato con alta nel complesso la percentuale di adesione, con il 94% dei pazienti che assumevano il prescritto PDE-5I 80% o più del tempo.

Tuttavia, otto pazienti erano più bassi di trattamento i livelli di adesione. Questi pazienti erano più probabili avere riportato una reazione avversa. I più comuni eventi segnalati sono stati: cefalea (24%), reflusso (11%), diarrea (11%), dolore alle gambe (6%), nausea o vomito (5%).