PAH Terapie non Aumentare il Rischio Di Infezioni Respiratorie, Studio Cinese Mostra

Uno studio retrospettivo ha dimostrato che l’ipertensione arteriosa polmonare (PAH)-specifiche terapie farmacologiche non aumentare il rischio di infezioni del tratto respiratorio (Ovvero).

Lo studio Cinese, “l’Incidenza e il rischio di infezione del tratto respiratorio associato con specifico la terapia farmacologica dell’ipertensione arteriosa polmonare: una revisione sistematica” apparso sulla rivista Nature Scientific Reports.

anche se PAH non ha cura ancora, gli scienziati hanno sviluppato diversi farmaci destinati a specifiche proteine o pathways coinvolti nella malattia. Queste terapie hanno dimostrato di migliorare significativamente i sintomi e la capacità di esercizio, e per ritardare la progressione della malattia.

Tuttavia, le frequenti infezioni del tratto respiratorio durante PAH trattamento sono visto come un significativo fattore di progressione della malattia. Alcuni effetti del PAH-specifico di farmaci, come la vasodilatazione polmonare, può aumentare il rischio di infezione nei polmoni. Una revisione sistematica analisi del rischio di RTI in pazienti che ricevono una specifica terapia farmacologica mancava.

Per colmare questa lacuna, Cinese ricercatori hanno analizzato retrospettivamente la prevalenza di RTI in 6,307 PAH i pazienti che ricevono terapie specifiche o placebo, dal 24 studi clinici randomizzati e controllati.

I dati analizzati incluse le terapie Ventavis (iloprost), Tyvaso (treprostinil), Tracleer (bosentan), Volibris (ambrisentan), Opsumit (macitentan), Revatio (sildenafil), Adcirca (tadalafil), Adempas (riociguat) e Uptravi (selexipag), così come il trattamento di combinazione con Volibris e Adcirca.

RTI è stato segnalato nel 19,4% dei pazienti al di sotto dei PAH-specifica terapia farmacologica. Tuttavia, nel complesso, i risultati hanno mostrato che il rischio di RTI non era significativamente più alta nei pazienti che ricevono PAH terapie confrontato con placebo (21,1%).

Nessuna terapia ha mostrato un aumentato rischio di RTI in PAH pazienti rispetto al placebo. Inoltre, i ricercatori hanno trovato alcuna differenza significativa in RTI incidenza quando si confrontano unico per le terapie di combinazione.

RTI la diagnosi può essere difficile in pazienti con insufficienza cardiaca, a causa di sintomi simili. Per questo motivo, osservazione a lungo termine sono necessari studi, sulla base della reale esperienza del mondo, di tasso di RTI incidenza.

“Questa è la prima meta-analisi per valutare il rischio di RTI in PAH-specifiche di terapia farmacologica,” i ricercatori conclude. “Il presente studio ha mostrato che il farmaco specifico la terapia non ha fatto aumentare il rischio di RTI in PAH.