Miscela mortale: scienziati scoprono interazioni farmacologiche dannose

Milioni di americani assumono più di un farmaco da prescrizione e spesso i medici non sanno quali farmaci, se combinati, possono causare malattie gravi o morte. Purtroppo, tali avvertimenti arrivano solo dopo che il danno è stato fatto, quando iniziano a emergere segnalazioni abbastanza chiare di reazioni avverse.

Ora, gli scienziati della Columbia University di New York hanno sfruttato il potere della scienza dei dati per identificare due comuni farmaci da prescrizione che, se mescolati, possono avere conseguenze mortali.

I farmaci – un antibiotico chiamato ceftriaxone, venduto con il marchio Rocephin, e il farmaco per il bruciore di stomaco lansoprazolo, venduto come Prevacid – non comportano alcun rischio cardiaco noto se usati da soli, ma insieme possono aumentare il rischio di un ritmo cardiaco irregolare e persino di morte. [10 fatti sorprendenti sul tuo cuore]

Gli scienziati hanno affermato di sperare che il loro approccio alla scienza dei dati possa essere utilizzato per identificare molte altre interazioni farmacologiche altrettanto dannose molto prima che qualcuno si faccia male. Descrivono il loro metodo oggi (10 ottobre) in un articolo sul Journal of the American College of Cardiology.

La percentuale di americani che assumono medicinali soggetti a prescrizione è aumentata costantemente per decenni. Uno studio pubblicato lo scorso anno sul Journal of the American Medical Association ha riferito che quasi il 60% degli americani assume farmaci da prescrizione e più del 20% ne assume due o più contemporaneamente. Ciò si somma a miliardi di prescrizioni riempite ogni anno, secondo i dati della National Association of Chain Drug Stores.

Molti di questi farmaci hanno effetti collaterali noti e possono causare migliaia di decessi ogni anno, secondo la Food and Drug Administration degli Stati Uniti, che raccoglie rapporti sulle reazioni avverse ai farmaci sia dai medici che dal pubblico. Il numero preciso di morti non è noto e potrebbe essere sottostimato, afferma la FDA sul suo sito web.

Si sa molto meno su cosa succede quando i farmaci da prescrizione si mescolano. Un noto mix potenzialmente letale è l'antibiotico Bactrim e con il anticoagulante warfarin, che insieme possono causare emorragie interne. Altri farmaci da prescrizione possono essere dannosi se miscelati con integratori naturali o dietetici, come i farmaci per il cuore con l'erba di San Giovanni. [7 bizzarri effetti collaterali dei farmaci]

Tuttavia, con così tanti farmaci da prescrizione sul mercato, può essere difficile per i medici sapere quali farmaci non funzionano bene insieme. E a volte, le segnalazioni di effetti avversi alla FDA non possono essere verificate. Quindi, i ricercatori della Columbia University hanno deciso di affrontare il problema dal back-end, per iniziare con un sintomo comune e potenzialmente mortale derivante dalle interazioni farmacologiche e quindi vedere quali farmaci, se miscelati, potrebbero innescarlo.

I ricercatori, guidati da Nicholas Tatonetti, assistente professore di informatica biomedica presso il Columbia University Medical Center, hanno cercato tra quasi 2 milioni di segnalazioni di reazioni avverse ai farmaci in un database della FDA, alla ricerca di segnalazioni di sindrome del QT lungo, un episodio di ritmi cardiaci anormali che possono causare danni cardiaci a lungo termine o morte. Hanno combinato questo con altri 1,6 milioni di risultati dell'elettrocardiogramma (ECG) da 380.000 pazienti in un database della Columbia University.

Utilizzando un algoritmo informatico per pescare attraverso questo oceano di dati, il team ha trovato otto coppie di farmaci associate alla sindrome del QT lungo. Tra questi spiccava la combinazione ceftriaxone-lansoprazolo. I pazienti che assumevano ceftriaxone e lansoprazolo insieme avevano una probabilità 1,4 volte maggiore di avere la sindrome del QT lungo come rivelato dall'ECG rispetto alle persone che assumevano uno di questi farmaci da solo.

I ricercatori hanno quindi testato la combinazione ceftriaxone-lansoprazolo in laboratorio su campioni di cellule umane. Hanno scoperto che la combinazione bloccava le proteine che controllano l'attività elettrica e il ritmo del cuore, chiamato canale hERG.

"La cosa più sorprendente è che si può passare da un database di miliardi di punti dati a fare una previsione che due molecole insieme possono cambiare le funzioni di una proteina in una singola cellula del cuore", ha detto Tatonetti.

Sebbene il metodo si limiti a un solo tipo di effetto collaterale mortale, la sindrome del QT lungo, i ricercatori sperano di espandere il metodo per fare previsioni su altri tipi di reazioni avverse prima che un nuovo farmaco arrivi sul mercato.

"Una delle motivazioni chiave di questo lavoro è che valutare in modo prospettico ogni possibile combinazione di farmaci è eccessivamente costoso e dispendioso in termini di tempo", ha affermato Tal Lorberbaum, uno studente laureato alla Columbia e autore principale dell'articolo. "Siamo molto interessati e sviluppiamo attivamente metodi per prevedere in modo computazionale le interazioni farmaco-farmaco utilizzando solo dati pre-clinicamente disponibili", ha detto a WordsSideKick.com.

Tale lavoro futuro potrebbe anche includere la prevenzione dell'emorragia interna, un altro problema comune derivante da alcune interazioni farmacologiche, ha detto Tatonetti.

Segui Christopher Wanjek @wanjek per i tweet quotidiani su salute e scienza con un tocco umoristico. Wanjek è l'autore di "Food at Work" e "Bad Medicine". La sua colonna, Bad Medicine, appare regolarmente su WordsSideKick.com.