LA CARICA DELLA BRIGATA SCRITTORI – Horse Race Insider

Nella valle della morte cavalcò il "Lasix 600". Questo era il numero di parti interessate che originariamente sostenevano la lettera aperta della National Horsemen's Benevolent and Protective Association per opporsi al divieto proposto per il giorno della gara Lasix.

Il numero di oppositori a un consorzio di importanti ippodromi negli Stati Uniti per bandire Lasix, è salito a 850 nei 10 giorni trascorsi da quando ha scritto la lettera aperta il 20 settembre.

Apparentemente, queste parti interessate del settore preferirebbero che i formatori usassero gli aghi sulla conoscenza per condizionare e far correre i purosangue.

Anche gli allevatori sono responsabili, poiché si sono permessi di riprodursi per i sanguinatori invece che contro di loro.

Il pubblico americano non rinnoverà la sua licenza per sanzionare lo sport se le cure mediche e la morte degli equini nelle gare continueranno.

D'altra parte, l'Interstate Horse Racing Act del 1978 afferma che i circuiti devono contrattare con organizzazioni composte da tali persone di cavalli per condurre scommesse in simulcast, ed è lì che si trovano i soldi, non in pista.

Pertanto, l'industria dovrà affrontare un vicolo cieco con i 600, 850, o comunque molti eventuali sostenitori firmatari del piano. I sostenitori della posizione dell'NHBPA costringeranno le corse di cavalli purosangue nella valle della morte mantenendo lo sport drogato così com'è.

Forse queste parti interessate del settore sono stonate o forse non hanno le capacità per condurre corse senza droghe. Forse entrambi.

L'industria stessa è così alla disperata ricerca di riforme che ha contattato il governo federale per un intervento. Nessuna industria ha mai fatto pressioni per i controlli governativi.

La lettera aperta NHBPA segue:

LEXINGTON, KY (venerdì, sett. 20, 2019) – Un gruppo industriale unificato ritiene che vietare il Lasix avrà un impatto negativo sulla salute e sul benessere dei cavalli da corsa, nonché sulla forza del nostro settore. Il 20 settembre, è stata rilasciata una lettera (pubblicata di seguito) con più di 600 firme a sostegno della protezione di Lasix come scelta per cavalieri e veterinari da somministrare il giorno della gara per il benessere degli atleti equini e umani. Il primo round di firme degli stakeholder delle corse comprende individui provenienti da tutto il settore e dall'annuncio iniziale l'elenco è cresciuto fino a oltre 850. Le firme continueranno a essere raccolte in futuro. Clicca qui per essere aggiunto all'elenco.

Lettera pubblica sulla posizione per NON eliminare la scelta di somministrare Lasix il giorno della gara

Una recente lettera aperta ha proclamato che "le corse di cavalli sono in un momento cruciale della sua lunga storia negli Stati Uniti". Su questo siamo d'accordo. Siamo anche d'accordo che tutti noi amiamo e teniamo a cuore gli atleti equini su cui è costruita la nostra industria. A tal fine crediamo nella pratica dei più elevati standard di equitazione e lavoriamo continuamente per migliorare la cura, la salute e la sicurezza dei nostri cavalli da corsa purosangue.

A questo proposito, supportiamo i cavalieri ei nostri veterinari che hanno la possibilità di continuare a correre un cavallo con una somministrazione il giorno della gara del farmaco terapeutico e protettivo furosemide (Lasix).

Anche noi siamo pronti per il cambiamento e accetteremo con entusiasmo il cambiamento se le modifiche vengono apportate per il maggior bene della salute e del benessere degli equini. Ci impegniamo a fare riforme che enfatizzino la trasparenza e gli sviluppi che affronteranno le incomprensioni di coloro che non partecipano alle corse, oltre a garantire che i nostri cavalli siano trattati con il massimo grado di cura. L'eradicazione della nostra scelta di amministrare il Lasix del giorno della gara non farà nessuna di queste cose.

È nostra convinzione che vietare il Lasix avrà un impatto negativo sulla salute e sul benessere dei nostri cavalli da corsa, nonché sulla forza del nostro settore. La ricerca dimostra anche che un numero maggiore di cavalli sanguinerà in modo significativo dalle narici o nei polmoni, e un numero maggiore di cavalli morirà.

Comprendiamo e concordiamo che le cose possono e devono essere fatte per migliorare la sicurezza e il benessere dei nostri atleti equini. È altrettanto importante capire cosa NON causa lesioni catastrofiche, quanto capire le cause sottostanti. Molti continuano a sostenere che Lasix interferirà con i test antidroga post-gara a causa della diluizione, ma questo argomento è stato a lungo smentito. Lasix è un diuretico a breve durata d'azione e l'effetto diluitivo scompare in due ore. Tuttavia, l'amministrazione strettamente regolamentata di Lasix è richiesta quattro ore prima di una gara. Pertanto, Lasix non ha la capacità di interferire con i test del sangue o delle urine dopo una gara.

Nessuno prende casualmente la nostra posizione su questa posizione, ma crediamo che non dobbiamo essere condotti lungo un percorso creato dalla percezione e non dai fatti. Per questo motivo dobbiamo difendere ciò che è nel migliore interesse e sicurezza per i nostri atleti equini e umani.

L'NHBPA dice che sta solo seguendo il consiglio dell'American Association of Equine Practitioners. Gli addestratori dicono che trattano i loro cavalli come farebbero con i loro figli. Non credo che gli allenatori caricano i loro figli con un lavandino della cucina pieno di droghe prima di una partita di campionato. Dubito che nemmeno i veterinari lo farebbero.

Tuttavia, chiedi a un veterinario e ti diranno che gli addestratori ordinano i farmaci che vogliono per ogni cavallo e che i veterinari li somministrano. Poi di nuovo, pagato per trattamento è una pista veterinaria pane e burro.

La seguente dichiarazione è del presidente dell'AAEP Dr. Jeff Berk sul divieto del Race-Day Furosemide (Lasix) da parte della US Racing Coalition

19 aprile 2019

"Le corse di cavalli negli Stati Uniti devono affrontare sfide significative per la sua salute a lungo termine. La leadership dell'American Association of Equine Practitioners (AAEP) esamina con interesse l'annuncio da parte di una coorte di organizzazioni di corse purosangue che vieteranno l'uso della furosemide nelle gare di 2 anni nel 2020 e nelle gare graduate nel 2021. Il panorama sta cambiando.

"Poiché i dottori di medicina veterinaria, la scienza e la scoperta basata sull'evidenza sono le nostre basi, e come tale, la politica di farmaci per cavalli da corsa di lunga data dell'AAEP ha supportato la somministrazione di furosemide il giorno della gara per mitigare gli effetti negativi dell'emorragia polmonare indotta dall'esercizio fisico ( EIPH).

"L'AAEP si impegna anche a finanziare la ricerca su strategie di gestione EIPH alternative che eliminerebbero la necessità di somministrare furosemide il giorno della gara. La proposta di eliminazione graduale dell'uso del farmaco a partire da molti ippodromi di purosangue nel 2020 sottolinea l'urgente necessità di continuare la ricerca in nuovi metodi per mitigare l'EIPH.

"Per quanto riguarda la cura quotidiana dei cavalli colpiti negativamente dall'EIPH, l'AAEP sollecita una forte collaborazione tra proprietari, addestratori e veterinari al fine di gestire in modo ottimale la sindrome e prendere decisioni nel miglior interesse della salute e del benessere del cavallo".

Un veterinario di pista della Pennsylvania racconta una storia diversa al suo rappresentante al congresso.

Al rappresentante Joe Pitts, R-Pa. un co-sponsor del disegno di legge #HorseRacingIntegrity:

"Per decenni, l'industria delle corse di cavalli ha promesso di regolare meglio i farmaci somministrati ai cavalli. Ci sono stati passi avanti e indietro, ma cambiamenti poco duraturi", ha affermato la dott.ssa Kathryn Papp, DVM nel 2014.

Sugli "addestratori" di cavalli da corsa – "Non vogliono spendere i soldi per sapere cosa c'è che non va. Vogliono solo che tu lo aggiusti. Sarei obbligato ad andare alla stalla, guardare il cavallo e somministrare farmaci o sostanze dei trattamenti richiesti. "

A ulteriore supporto della posizione dell'NHBPA è presente un collegamento a LasixEIPHfacts.com. La sua dichiarazione sulla homepage si legge come segue.

Chi si prende cura della salute e del benessere del cavallo?

Lasix è stato ampiamente studiato, probabilmente più di qualsiasi altro farmaco per cavalli. Non migliora le prestazioni, ma consente ai cavalli di eseguire le loro capacità naturali. Come in tutta la storia del rapporto tra uomo e cavallo, l'animale è servito al meglio quando forniamo la migliore assistenza possibile disponibile e, nel caso delle corse di cavalli, questo include il controllo dell'EIPH con Lasix.

– Esiste un solo controllo efficace dell'EIPH nei cavalli, Lasix

– I veterinari, i medici personali dell'atleta equino, raccomandano e supportano l'uso di Lasix

– Informazioni fuorvianti e imprecise sull'uso di Lasix nelle corse sono state perpetuate da piccoli gruppi guidati da programmi sia all'interno che all'esterno dell'industria delle corse allo scopo di influenzare l'opinione pubblica

– Ci sono persone nell'industria delle corse che hanno insistito affinché il Lasix fosse eliminato perché "il pubblico non può dire la differenza tra Lasix e cocaina".

CREDIAMO CHE IL PUBBLICO IN GENERALE SIA PIÙ INTELLIGENTE DI QUESTO

Come HRI, il sito Lasix ha commenti. Questi commenti di seguito seguono la dichiarazione di cui sopra:

Russell C. Williams, presidente, United States Trotting Association

Il pubblico merita di essere detto la verità su Lasix, e questo sito fa esattamente questo. La salute e il benessere del cavallo sono le uniche priorità.

Bob Boyd

Abbiamo una puledra al trotto di 3 anni nel programma Ontario Lasix a causa di un lieve sanguinamento.

Questo programma è monitorato da vicino.

Una quantità specifica di lasix viene somministrata entro 4 ore dal tempo di post.

La nostra prestazione nelle corse delle puledre è cambiata completamente dall'inizio del programma lasix.

È il periodo terapeutico.

IMO.

Mark Adams

Non cedere mai agli idioti disinformati che vogliono distruggere il nostro grande sport!

Chris Gray

Davvero ben detto. Possiedo purosangue e corro su diversi circuiti. Sarei terrorizzato a correre senza lasix. Se il pubblico dovesse possedere un cavallo da corsa, il tempo, la cura e la compagnia che il cavaliere ha con questi atleti, allora gli sarebbe data la possibilità di correre con o senza Lasix, avendo visto l'EIPH nella sua forma peggiore, scommetto che le opinioni sarebbero diverse.

Janet Emerson

Per favore, gente che non avete la più pallida idea dei cavalli da corsa e del loro benessere: Lasix è un farmaco che previene il sanguinamento dei polmoni e l'insorgenza di un'infezione nei polmoni. Molti non sanguinano dal naso e mostrano che stanno sanguinando, quindi scatenano questa infezione e alcuni cavalli muoiono per questo. Questo non è un farmaco che li fa andare più veloci, è un farmaco che consente loro di correre verso il loro potenziale. Se porti via il Lasix, stai uccidendo la maggior parte dei cavalli che corrono.

Lynnette Thompson

Grazie per aver fornito prove concrete per l'uso del Lasix e per aver prestato attenzione al benessere del cavallo, invece di vomitare e stampare il dribbling isterico.

SOLUZIONI

Elimina tutte le droghe del giorno della gara dalle corse dei purosangue.

Un consiglio a tutti gli allevatori: è vero che hai investito un sacco di soldi in cavalli provenienti da famiglie in dissanguamento che perderanno valore quando Lasix verrà interrotto. Data l'opinione degli esperti che ci vorranno 40-50 anni per cambiare la razza in America, ti do la soluzione: il Giappone.

Negli anni '70 e '80 i giapponesi hanno investito molto in costosi pedigree americani nelle case d'asta statunitensi. Nei successivi 30-40 anni, si sono allevati contro le linee sanguinanti per poter gareggiare in Giappone, dove Lasix è illegale.

I giapponesi hanno fatto tutto il lavoro e ora non ti resta che ricomprare la progenie del bestiame da riproduzione statunitense. So che questo aiuterà a migliorare la razza negli Stati Uniti e a salvare l'industria da tre a quattro decenni di lavoro.

Tutto ciò che ti chiedo in cambio è che inizi a finanziare l'assistenza post-vendita nel capannone. Aftercare non è solo responsabilità finanziaria degli allevatori, ma è loro obbligo morale avviarlo.

Rendi obbligatorio l'uso del nuovo scanner 3-D pedCAT in tutti i circuiti. Aiuterà molto a garantire che corrano solo cavalli sani.

Le organizzazioni del settore dovrebbero rinunciare al sostegno della HIA, una cattiva proposta di legge, e impegnarsi a modificare l'Interstate Horse Racing Act del 1978. Anche se l'HIA passa, l'HBPA locale può smettere di guadagnare se c'è un divieto Lasix.

Se i leader del settore pensano che l'NHBPA, che ha la legge esistente dalla sua parte, si tirerà indietro se ottengono il sostegno del governo, si sbagliano purtroppo. In effetti, il Congresso non può approvare una nuova legge in conflitto con una esistente.

L'uso di droghe, non specificamente il Lasix ma alcuni dei 379 farmaci accettabili usati in questo sport, provoca guasti mascherando i sintomi e il dolore paralizzante. I guasti mostrati in TV faranno crollare lo sport.

Salve a tutti gli attori del settore a favore dei farmaci per il giorno della gara: l'America non continuerà a guardare i cavalli morire per uno sport che droga i suoi atleti il giorno in cui gareggiano!

La carica della brigata leggera è stata un'azione militare fallita. Spero che anche questo 600 fallisca.