Come Liquame Potrebbe Rivelare La Vera Scala Dei Coronavirus Scoppio

Più di una dozzina di gruppi di ricerca di tutto il mondo hanno iniziato l’analisi delle acque di scarico per il nuovo coronavirus come un modo per stimare il numero totale di infezioni in comunità, dato che la maggior parte delle persone non saranno testate. Il metodo può essere utilizzato anche per rilevare il coronavirus se restituisce alla comunità, dicono gli scienziati. Finora, i ricercatori hanno trovato tracce del virus nei paesi Bassi, Stati Uniti e Svezia.

l’Analisi delle acque reflue acqua che passa attraverso il sistema di scarico di un impianto di trattamento – è un modo che i ricercatori possono traccia malattie infettive che sono escreti nelle urine o nelle feci, come la SARS-CoV-2.

Un impianto di trattamento in grado di catturare le acque reflue provenienti da più di un milione di persone, dice Gertjan Medema, un microbiologo presso la KWR Istituto di Ricerca sulle Acque in Nieuwegein, paesi Bassi. Monitoraggio influenti a questa scala potrebbe fornire una migliore stima per quanto è diffuso il coronavirus è di provare, perché le acque reflue di sorveglianza in grado di tenere conto per coloro che non sono stati testati e hanno solo lievi o nessun sintomo, dice Medema, che ha rilevato la SARS-CoV-2 materiale genetico virale RNA – in diversi impianti di trattamento nei paesi Bassi. “Le autorità sanitarie stanno a vedere solo la punta dell’iceberg.”

Covert coronavirus infezioni potrebbe essere il lancio di nuovi focolai

Ma per quantificare l’entità dell’infezione in una popolazione da campioni di acque reflue, i ricercatori dicono che i gruppi dovranno scoprire quanto RNA virale viene escreto con le feci, e di estrapolare il numero di persone infette in una popolazione a partire dalle concentrazioni di RNA virale in campioni di acque reflue.

i Ricercatori hanno anche bisogno di essere sicuri che stanno cercando in un campione rappresentativo di ciò che è stato espulso dalla popolazione, e non solo uno snapshot in tempo, e che i loro test in grado di rilevare il virus a livelli bassi, dicono gli scienziati che rappresenta il Queensland Alleanza per l’Ambientali Scienze della Salute in Australia, un centro di ricerca che consiglia il governo dello stato ambientale ed i rischi per la salute. Ed è importante che le acque reflue di sorveglianza, dovrebbe essere fattibile, non toglie risorse da test di individui, il gruppo dice.

Alcuni sforzi per monitorare il virus sono state bloccate dalle università e laboratorio di shut-down e la limitata disponibilità di reagenti per effettuare le prove – gli stessi utilizzati nelle cliniche, che sono già in approvvigionamento corto, dice Kyle Bibby, un ingegnere ambientale presso l’Università di Notre Dame in Indiana. “Non vogliamo contribuire alla scarsità globale,” dice.

Early-warning sign

Infezioni delle misure di controllo, quali l’allontanamento sociale, probabilmente sopprimere l’attuale pandemia, ma il virus potrebbe tornare una volta che tali misure sono sollevato. Di Routine delle acque reflue di sorveglianza potrebbe essere utilizzato come un non-invasiva di allerta precoce, strumento di alert comunità nuova COVID-19 infezioni, dice Ana Maria de Roda Husman, malattie infettive-malattie ricercatore presso l’Istituto Nazionale olandese per la Salute Pubblica e ambientale di Bilthoven. L’istituto ha già monitorato depurazione per rilevare focolai di norovirus, antibiotico-resistenti di batteri, virus della poliomielite e il morbillo.

che Cosa Cina coronavirus risposta può insegnare al resto del mondo

de Roda Husman gruppo rilevato tracce di SARS-CoV-2 nelle acque di scarico presso l’Aeroporto di Schiphol in Tilburg solo quattro giorni dopo l’Olanda ha confermato il suo primo caso di COVID-19 utilizzo di test clinici. I ricercatori hanno ora in programma di espandere il campionamento di capitali di tutte e 12 le province dei paesi Bassi e di altri 12 siti che non hanno avuto casi confermati. Medema del gruppo di RNA virale nella città di Amersfoort prima di infezioni erano stati segnalati nella comunità.

gli Studi hanno anche dimostrato che la SARS-CoV-2 può comparire nelle feci entro tre giorni di infezione, che è molto prima di quanto il tempo necessario per le persone a sviluppare sintomi abbastanza gravi per loro a cercare cure ospedaliere – fino a due settimane – e ottenere una diagnosi ufficiale, dice Tamar Kohn, ambientale, virologo presso l’Istituto Federale Svizzero di Tecnologia di Losanna. Di monitoraggio di particelle virali nelle acque di scarico potrebbe dare pubblica-i funzionari di salute di una persona, di decidere se introdurre misure come illustra i blocchi, dice. “Da sette a dieci giorni può fare un sacco di differenza in la gravità di questa epidemia.”

Precedenti l’identificazione del virus dell’arrivo di una comunità potrebbe limitare la salute e il danno economico causato da COVID-19, specialmente se si tratta di nuovo il prossimo anno, dice Bibby.

le acque Reflue di monitoraggio è stato utilizzato per decenni per valutare il successo delle campagne di vaccinazione contro il virus della poliomielite, dice Charles Gerba, ambientale, un microbiologo presso L’Università dell’Arizona a Tucson. L’approccio potrebbe essere utilizzato anche per misurare l’efficacia di interventi come l’allontanamento sociale, dice Gerba, che ha trovato tracce di SARS-CoV-2 in immissione di acque reflue in Tucson.