Ciò Che Fa La Chirurgia Per Il Cancro Alla Prostata Localizzato Coinvolgere?

L’approccio normale per un intervento chirurgico in caso di cancro alla prostata localizzato è quello di rimuovere l’intera prostata e del tessuto circostante in un’operazione nota come una prostatectomia radicale. L’operazione è di solito eseguita come retropubica, in cui l’accesso avviene attraverso l’addome inferiore, o una prostatectomia perineale, a cui si accede attraverso il perineo, che si trova tra lo scroto e l’ano.

Inoltre, la parte dell’uretra, che passa attraverso la prostata, così come il collo della vescica e una parte del muscolo sfintere che controlla il flusso di urina viene rimosso anche.

Durante una prostatectomia radicale della prostata viene rimossa, insieme con le vescicole seminali, le ampolle (le sezioni inferiori dei tubi che portano lo sperma dai testicoli alla prostata) e di alcuni altri adiacente tessuto. Inoltre, la parte dell’uretra, che passa attraverso la prostata, così come il collo della vescica e una parte del muscolo sfintere che controlla il flusso di urina viene rimosso anche.

Da questo si vede che una prostatectomia radicale non è un intervento di chirurgia minore, ma è esigente procedura che in genere dura ovunque da 2 a 4 ore. Si tratta anche di un’operazione che in genere richiede una degenza di circa 3 giorni, seguita da 10 giorni a 2 settimane a casa durante i quali sarà necessario utilizzare un catetere per drenare l’urina.

In passato una prostatectomia radicale, quasi sempre, ha portato in impotenza, viagra generico in farmacia senza ricetta ma oggi i progressi delle tecniche chirurgiche e l’introduzione di ciò che è noto come “nerve-sparing’ intervento chirurgico significa che un numero crescente di uomini sono ora risparmiata dall’impotenza. Quando nervo sparing intervento chirurgico viene eseguito due set di nervi e di altre navi che corrono lungo il lato della prostata sono conservate con cura in modo da mantenere la funzione erettile. Questa tecnica è, purtroppo, non è adatto in tutti i casi di cancro alla prostata.

Una delle più comuni risultati di un intervento chirurgico alla prostata è un certo grado di incontinenza. Quasi tutti i pazienti che si riscontri una perdita di controllo a seguito della loro attività e questo può variare ogni tanto il dribbling per una completa perdita di controllo urinario. Fortunatamente, alcuni uomini sono adatti per un ulteriore intervento chirurgico per alleviare questo problema e a volte è possibile impiantare chirurgicamente uno sfintere urinario artificiale o di utilizzare le iniezioni di collagene per restringere l’apertura della vescica.

Quanto Dura L’effetto Del Viagra

Alcuni uomini soffrono anche di danno muscolare durante l’intervento chirurgico conseguente incontinenza fecale, che è essenzialmente un problema causato da una riduzione dell’elasticità del retto. Anche questo può essere corretto chirurgicamente, in alcuni casi. La radioterapia può essere usato per irrigidire i muscoli rettali.

naturalmente, la chirurgia è solo uno dei trattamenti per il cancro alla prostata localizzato oggi e, mentre molti uomini preferiscono perché comporta l’immediata e completa rimozione di cellule di cancro dal corpo, si dovrebbe assumere automaticamente che questo è il trattamento migliore per voi. Prendetevi del tempo per valutare tutte le opzioni e discutere ognuno con il proprio medico prima di arrivare a qualsiasi decisione.